Baranov: "Volevo lasciar vincere il braccialetto a Phil Hellmuth"

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

poker soldi wsopUltime news particolarmente interessanti quelli provenienti dal sito danese “SlowPlay.dk”, che ha pubblicato una intervista esclusiva al secondo classificato del Main Event WSOPE 2012, l’ucraino Sergii Baranov.

Ricordiamo che nell’heads up finale contro Phil Hellmuth, Baranov era partito short stack, e dopo un inizio a lui favorevole, si arriva alla emozionante mano decisiva: A4 per il player dell'est contro A10 di Hellmuth, nessun aiuto da arte del board e tredicesimo braccialetto per Phil.

Ma alcune rivelazioni shock di Baranov destano la nostra attenzione:

Ho fatto una proposta a Phil Hellmuth: se ci fossimo divisi in parti uguali i soldi, io avrei potuto perdere apposta l’heads up e lasciargli vincere il braccialetto. Io non me ne sarei fatto nulla, e per lui invece significava tantissimo”.

Un’offerta che “Poker Brat” ha subito declinato:

Phil ha rifiutato subito! Non ha nemmeno considerato la proposta, non ne voleva proprio sapere. Mi ha detto che non avrebbe potuto accettare una situazione di quel tipo, che non sarebbe stato giusto”.

Comportamento quindi da grande sportivo per Phil Hellmuth, anche se in realtà un deal c'è stato:

Ci siamo messi d’accordo per giocarci 100.000 euro in quell’heads up invece della grande differenza (1 milione al primo, 632.000 euro al secondo ndr) che, sulla carta, i due premi avevano. Phil voleva fortemente un accordo monetario, ma è stato sempre determinato nel voler vincere il braccialetto nel modo giusto.”

Phil Hellmuth leale fino alla fine: e bravo “Poker Brat”!