Doyle Brunson torna a giocare le WSOP

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

doyle brunsonDoyle Brunson, la leggenda vivente del poker e dieci volte campione del mondo, nei giorni scorsi è apparso a sorpresa tra i tavoli del Rio per prendere parte a qualche evento delle World Series of Poker 2015.

Brunson aveva deciso lo scorso anno di non giocare le WSOP e dedicarsi al cash game delle sale del Bellagio e dell'ARIA, evitando in tal modo di stare molte ore seduto ai tavoli per partecipare ai tornei.

Poco prima di presentarsi ai tavoli WSOP, Doyle in realtà aveva postato un tweet con cui rendeva nota la sua partecipazione all'Event #43, il $1,000 Super Seniors No-Limit Hold'em,

Alla fine della pausa cena ha approfittato della late registration e si è così iscritto all'evento. Nel momento in cui il WSOP Media Director, Nolan Dalla, ha annunciato la presenza di Doyle Brunson nella sala, tutti i giocatori lo hanno accolto con una standing ovation, per festeggiare il grande ritorno di un campione.

Doyle aveva giocato l'ultimo torneo alle WSOP nel 2014 nell'evento Poker Player's Championship. Il suo ultimo in the money alle World Series of Poker risale invece al 2013, quando concluse al 409° posto nel Main Event, mentre precedentemente l'ultima bandierina era datata 2009, alle WSOP Europe Main Event, quando uscì 17° per una ricompensa di 32.198 sterline.

Brunson ha raccontato che gli sarebbe piaciuto giocare al $50,000 Poker Players Championship ma siccome si fanno le ore piccole e sua moglie finché lui non torna a casa non va a dormire, ha deciso di rinunciare.

Il campione americano ha inoltre rivelato che le partite cash gli stanno andando molto bene. Ha giocato quasi tutti i giorni da circa due mesi a questa parte e dunque il poker rimane sempre la sua “occupazione” principale nel corso della calda estate di Vegas.

Doyle Brunson, un grandissimo del poker, un nome già entrato nella leggenda.

Photo credit: Flipchip.