Ecco chi sono i November Nine delle WSOP 2015

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

wsop braccialetto

Archiviate le WSOP "estive" 2015, rimane soltanto da giocare il Main Event con il nostro Federico Butteroni che ha conquistato l'ambito final table, un appuntamento da non perdere in programma il prossimo mese di novembre. L'azzurro infatti tornerà a Las Vegas e proverà a contendere agli altri otto giocatori una strabiliante prima moneta da 7,68 milioni di dollari. Andiamo dunque a conoscere chi sono gli otto player contro cui se la dovrà vedere Federico.

 

Joe McKeehen –  63.100.000 chips

È il chipleader dei November Nine 2015 e dominatore assoluto del torneo da quando erano rimasti in gioco soltanto due tavoli. Joe McKeehen è un 24enne della Pennsylvania, un professionista del poker da diversi anni. Dal 2013 ha già vinto 8 grandi tornei e in carriera ha incassato 1.995.070 dollari nei live. Lo scorso anno alle WSOP andò vicinissino a conquistare il braccialetto nell'evento Monster Stack da 1500 dollari di buy-in, finendo secondo per una ricompensa di 820.63 dollari. A soli 24 anni può vantare 86 in the money e ben 12 vittorie nei tornei dal vivo. Stra-chipleader del tavolo finale con quasi il 50% delle chips in gioco e naturalmente stra-favorito.

 

Zvi Stern – 29.800.000 chips

Seconda posizione nel chipcount per il 36enne israeliano Zvi Stern, anche se il suo stack è inferiore di oltre la metà rispetto a quello di McKeehen. Per quanto riguarda i suoi risultati live c'è da segnalare poco o nulla, con il primo ITM datato 2008 con un 63esimo posto in un torneo delle WSOP e una lunga assenze di banderine fino al gennaio di quest’anno, quando è andato in the money nell'evento da 25.000 dollari della PCA. Un giocatore di cui si sa dunque molto poco e per questo motivo accreditato come uno dei possibili outsider.

 

Neil Blimenfield – 22.000.000 chips

Il 61enne Neil Blumenfield è il secondo giocatore più anziano nella storia del Main Event, “battuto” proprio quest'anno da Pierre Neuville, anche lui presente a questo tavolo finale. Giocatore live amatoriale, dal 2008 sono segnalati 20 piazzamenti in the money nei tornei dal vivo e può vantare, con quest'ultimo, 4 ITM alle World Series of Poker.

 

Pierre Neuville – 21.075.000 chips

Belga e veterano del poker live del Vecchio Cotinente, a 72 anni Pierre Neuville è diventato il più anziano November Nine di sempre. È un professionista che tra i suoi record annovera ben 23 ingressi consecutivi all’EPT qualificandosi sempre su Pokerstars attraverso i satelliti. Da segnalare i suoi dodici piazzamenti in the money all’European Poker Tour: davanti a lui solo Luca Pagano. È  il primo belga ad entrare nei November Nine ed è al suo 20esimo premio alle WSOP. In carriera ha vinto complessivamente 2.174.187 dollari: un mix di classe ed esperienza al tavolo finale.

 

Max Steinberg – 20.200.000 chips

Max Steinberg è l'unico player presente al tavolo finale ad aver già vinto un braccialetto WSOP. Nel 2012 incassò 440.238 dollari in un evento da 1.000 dollari. Per il 27enne statunitense da segnalare anche tre secondi posti in eventi di prim'ordine: nel 2010 in un torneo da 1.500 dollari delle WSOP (premio da 352.916 dollari), nel 2012 nel WPT Legends Of Poker di Los Angeles (293.490 dollari di ricompensa) e nel 2013 sempre alle World Series nel Mixed Max da 3.000$ (231.501 dollari di premio). Per lui sono 1.936.457 dollari vinti in carriera negli eventi live. Tra le curiosità, ha giocato il Main Event grazie ad un ticket vinto su Draftkings, lo sponsor ufficiale delle WSOP 2015 di Las Vegas.

 

Thomas Cannuli – 12.250.000 chips

A soli 23 anni l'americano Thomas Cannuli del New Jersey è il pù giovane al tavolo finale. Da poco professionista, in carriera non è riuscito mai a fare meglio di un 7° posto e la sua vincita più alta è stata di 18.406 dollari nel Main Event dello scorso. Sono circa 50.000 dollari i soldi vinti dal vivo ed ora si è è già assicurato almeno un milione di dollari. Una tavolo finale che rappresenta una svolta per la sua carriera da professionista.

 

Josh Beckley – 11.800.000 chips

Altro 24enne americano, Josh non aveva mai fatto un ITM alle WSOP prima della edizione di quest'anno, nel corso della quale ne ha registrati ben cinque (compreso questo). Beckley in carriera ha 18 ITM, una vittoria e circa 219mila dollari vinti.

 

Patrick Chan – 6.225.000 chips

È uno dei due shorts insieme al nostro Federico Butteroni. Il 26enne Patrick Chan dal 2010 a oggi è stato comunque molto attivo nel poker live, conquistando un 3° posto in un torneo del Borgata per 131.895 dollari e la 12° posizione al Millionaire Maker delle WSOP 2014, quando portò a casa 100.689 dollari. In carriera per lui oltre mezzo milione di dollari vinti nel poker live e quattro volte a premio negli eventi delle WSOP.

 

Federico Butteroni – 6.200.000 chips

Chiudiamo con il nostro Federico Butteroni, 24enne romano che ha incassato circa 103.000 dollari dal vivo in carriera, con piazzamenti in Italia, Australia, Repubblica Ceca e da quest'anno anche Las Vegas. L'italiano in questa edizione si era messo in mostra con il 20esimo posto nel $1.500 No Limit Hold'em Monster Stack per quasi 50.000 dollari di premio. Clicca qui se vuoi conoscere meglio Federico Butteroni.

Photo credit: Flickr.