Ecco i November Nine del Main Event WSOP 2014: Newhouse per il 2° anno di fila!

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

Il braccialetto e i soldi del Main Event WSOP

Abbiamo finalmente i November Nine di questa edizione 2014 delle World Series of Poker di Las Vegas che si contenderanno a partire dal prossimo 10 novembre, un primo premio da ben 10 milione di dollari.

Si tratta di un tavolo finale formato da quattro europei, da quattro giocatori USA ed un brasiliano.

Il day 7 incominciava con 27 players rimasti. In evidenza Martin Jacobson, chipleader, Dan Smith, Scott "Urindager" Palmer, Jorryt "EireAbu" van Hoof, ed il November Nine dello scorso anno Mark Newhouse, in cerca di un incredibile back-to-back.

Dopo l'eliminazione dei primi quattro giocatori (tutti americani), Sean Dempsey (27° per 286.900$), Brian Roberts (26° per 286.900$), Bryan Devonshire (25° per 286.900$), Kyle Keranen (24° per 286.900$), è il turno dell'ultimo francese in gara, Yorane Kerignard (23° per 286.900$).

Poco dopo tocca a Iaron Lightbourne (22° per 286.900$) uscire per mano di Dan Sindelar, che diventa momentaneamente chipleader con 21 giocatori rimasti.
In questa fase si scorge un Dan Smith in grossa difficoltà. Infatti dopo l'uscita di Leif Force (21° per 286.900$) è proprio il forte torneista ad essere eliminato (20° per 286.900$), seguito da Scott "Urindanger" Palmer (19° per 286.900$).

In questa fase di gioco è Dan Sindelar sempre chipleader con 23 milioni di chips, seguito dal brasiliano Politano con 19 milioni. A distanza di poco ecco uscire in sequenza lo statunitense Scott Mahin (18° per 347.521$) ed il forte russo Andrey Zaichenko (17° per 347.521$).

Una volta in 16, il gioco rallenta molto e dopo circa due ore tocca allo statunitense Eddy Sabat (16° per 347.521$) abbandonare il torneo per mano di un sempre hot "EireAbu".
Dopo circa un'ora di gioco si registra l'eliminazione di Thomas Sarra Jr (15° per 441.940$) seguito poco dopo da Oscar Kemps (14° per 441.940$).

Ora gli scalini dei premi si fanno sempre più importanti ed è Craig McCorkell (13° per 441.940$) a dover abbandonare il sogno di entrare nei magnifici nove, out per mano di un Mark Newhouse letteralmente scatenato, che vola nella parte alta del chipcount. Tocca poi a Christopher Greaves (12° per 565.193$) abbandonare la sala, seguito dopo qualche minuto dall'austriaco Maximilian Senft (11° per 565.193$).

Rimangono 10 giocatori ed ecco quindi bolla più importante dell'anno, con Luis Velador (10° per 565.193$) nel ruolo di bubble-man del final table delle WSOP.

Ecco dunque il chipcount dei November Nine 2014::

  1. Jorryt van Hoof (Olanda) 38,375,000
  2. Felix Stephensen (Norvegia) 32,775,000
  3. Mark Newhouse (USA) 26,000,000
  4. Andoni Larrabe (Spagna) 22.550.000
  5. Dan Sindelar (USA) 21,200,000
  6. William Tonking (USA) 20,050,000
  7. William Pappaconstantinou (USA) 17,500,000
  8. Martin Jacobson (Svezia) 15,000,000
  9. Bruno Politano (Brasile) 12,125,000

Photo credit: larrykang.