Global Poker Master: al via oggi la Coppa del Mondo di Poker

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

Global Poker Masters

Al via oggi 21 marzo la prima edizione della Global Poker Masters, manifestazione creata e organizzata da Alex Dreyfus, ceo del Global Poker Index. Una vera e propria Coppa del Mondo di Poker in programma al Casinò di Portomaso, proprio mentre si sta svolgendo l’EPT di Malta.

Davvero prestigiosi sono i nomi che parteciperanno a questo interessante evento di poker live. Andiamo a conoscere i dettagli in merito.

In tutto sono otto i Team partecipanti, suddivisi per nazioni, e l'Italia sarà presente con quattro “pezzi da novanta”: Dario Sammartino (capitano), Mustapha Kanit, Andrea Dato e Giuliano Bendinelli (Rocco Palumbo come riserva).

Alcuni degli avversari dei nostri azzurri sono davvero di caratura mondiale, con alle spalle vittorie che gli sono valse decine milioni di dollari nei tornei di poker dal vivo.

Ecco di seguito quali sono le nazioni e i membri di ognuna con cui se la vedranno da oggi pomeriggio i nostri azzurri. Andiamo a conoscerli più da vicino.

 

Global Poker Master: partecipanti e vincite

Incominciamo dal Canada formato da un sensazionale quartetto che registra i nomi di Ami Barer (2,8 milioni di dollari di vincite), Sorel Mizzi (oltre 10 milioni di dollari), Andrew Chen (4, 4 milioni) e il campione del mondo WSOP 2010 Jonathan Duhamel (12,7 milioni)

Spostiamoci in UK e anche qui i nomi non sono niente male, con in testa lo stratosferico Sam Trickett, con oltre 20,5 milioni di dollari vinti in carriera. Il team inglese è composto inoltre da Jack Salter (2,2 milioni di dollari), Simon Deadman (1,7 milioni) e Oliver Price (1,3 milioni).

In una Coppa del Mondo di poker non potevano mancare gli USA. Una squadra davvero niente male e formata da Dan Smith (8,8 milioni di dollari), Jacob Schindler (3,7 milioni), Bryn Kenney (5,6 milioni) e un certo Olivier Busquet (6,1 milioni), molto noto agli appassionati anche per le sue stratosferiche vincite sulle room online.

Passiamo ora alla Germania, che si presenta alla prima edizione dalla Global Poker Master con un team di tutto rispetto e molto ambizioso. Troviamo infatti gente del calibro di Ole Schemion (7,7 milioni di dollari), Marvin Rettenmaier (4,8 milioni), Martin Finger (4,6 milioni) e George Danzer (2 milioni).

Molto temibile anche la Russia, con diversi regular del valore di Anatoly Filatov (1,2 milioni di dollari), Vladimir Troyanovskiy (3,3 milioni), Ivan Soshnikov (1,4 milioni) e soprattutto Vitaly Lunkin (6,1 milioni).

La Francia non potrà contare sulla sua “stella” Bertrand “Elky” Grospellier ma si presenta con una formazione molto “pericolosa” e composta da Erwann Pecheux (0,8 milioni di dollari), Benjamin Pollak (2,2 milioni), Sylvain Loosli (3,0 milioni) e soprattutto Fabrice Soulier (5,5 milioni).

Infine spazio all'Ucraina guidata dalla “Star” Eugene Katchalov (8,4 milioni di dollari) e formata da temibili regular da tenere particolarmente d'occhio: Oleksanr Gnatenko (0,5 milioni di dollari), Artem Metalidi (0,7 milioni) e Oleksii Khoroshenin (1,7 milioni).

Per quanto riguarda gli azzurri, ci facciamo comunque rispettare anche in termini di vincite, anche se parecchio staccati dalle altre nazioni partecipanti. Abbiamo infatti Mustapha Kanit (2,6 milioni di dollari), Andrea Dato (1,6 milioni di dollari), Dario Sammartino (1,2 milioni) e Giuliano Bendinelli (0,5 milioni).

 

Global Poker Index: svolgimento

La prima edizione della Global Poker Master prevede una fase di gioco iniziale con una serie di sit&go organizzati in modo tale che ogni giocatore di ciascuna squadra affronti ogni avversario dei team. Una volta conclusa questa prima parte, sarà redatta una apposita classifica sulla base dei risultati ottenuti, con l'ultimo team in classifica che sarà eliminato.

Global Poker Masters Schedule 2015

 

La squadra giunta prima sarà qualificata per le semifinali, mentre le altre sei rimanenti dovranno affrontarsi con sfide di heads-up nella formula 3 contro 3, in modo da decretare le altre tre semifinaliste.

 Per quanto riguarda la semifinale, sarà previsto un tavolo 6-Max, e i due migliori team si sfideranno al meglio dei cinque heads up. La squadra vincitrice sarà eletta Campione del Mondo.

 Da segnalare che questo interessate evento di poker live sarà trasmesso in diretta streaming su Twitch. Non ci rimane che augurare un grosso in bocca al lupo ai nostri azzurri.