Iniziano le WSOP per Phil Ivey

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

iveyQuando ormai tutto lasciava presagire una sua possibile rinuncia, ecco improvvisamente apparire alle WSOP 2015 il "Re del Poker", il grande Phil Ivey. Certamente in notevole ritardo ma il campione di Riverside non voleva saltare gli ultimi giorni delle World Series Of Poker di Las Vegas.

Lo statunitense ha già partecipato al One Drop e naturalmente ha giocato parecchie sessioni agli amati ed esclusivi tavoli di cash game high stakes dell’Aria Casino. Ovviamente non poteva mancare al tavolo del Super High Roller di Poker Central, cash game con buy-in minimo da 250.000 dollari e nessun tetto massimo, a cui hanno preso parte in questi giorni giocatori del calibro di Doyle Brunson e Johnny Chan. Un grande appuntamento di poker live a cui Phil Ivey non ha voluto rinunciare.

Tutti aspettavano ormai da settimane che Phil Ivey si presentasse a Las Vegas. D'altronde negli ultimi anni l’unica volta che ha saltato questo importante evento è stato a seguito dell'ormai celebre Black Friday, per una sorta di rispetto per i tanti professionisti che si ritrovarono improvvisamente con milioni di dollari bloccati sui conti, per lui che era la punta di diamante all'epoca di Full Tilt Poker.

Appena messo piede a Las Vegas, Ivey ha rilasciato una intervista in cui ha confermato che una delle ragioni principali per cui aveva giocato in passato molti tornei alle WSOP erano le scommesse in ballo, ma che quest’anno ha scelto volutamente di declinare. A pokernews ha inoltre dichiarato: “Mi piacerebbe raggiungere il numero di braccialetti che ha saputo vincere Phil Hellmuth ma se c’è una grossa partita di cash game all’Aria o al Bellagio preferirò sempre quest’ultima rispetto a un piccolo torneo”.

Non ci resta ora che attenderlo al favoloso torneo da 500.000 dollari di buy-in, per un primo premio stellare che il buon Phil non si vorrà lasciar scappare.

Photo credit: Flickr.