Max Pescatori candidato alla Poker Hall of Fame

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

max pescatoriIl nostro Max Pescatori è stato scelto tra i 10 candidati del 2015 per un posto nella mitica Poker Hall of Fame. La notizia è giunta tramite un comunicato stampa diffuso da Seth Palansky, responsabile media e comunicazione delle World Series Of Poker.

Il Pirata italiano ha dunque la possibilità di entrare a far parte di una ristretta elite di giocatori che sono ormai divenuti leggenda del poker, come ad esempio Doyle Brunson, Daniel Negreanu e Stu Ungar.

Fra i dieci candidati da segnalare comunque nomi di tutti rispetto fra i pretendenti, come ad esempio quelli di Terry Rogers, fondatore dell’Irish Open, il tournament director Matt Savage, il leggendario Dave “Devilfish” Ulliott, scomparso proprio pochi mesi fa e John Juanda, recente vincitore dell'EPT di Barcellona.

Completano il quadro dei finalisti Chris Bjorin, Bruno Fitoussi, Jennifer Harman, David Chiu e Carlos Mortensen.

Ricordiamo quali sono i requisiti che un player deve possedere per entrare a far parte della Poker Hall of Fame:

  • Aver giocato a poker nelle competizioni internazionali nel rispetto delle regole e degli altri
  • Aver compiuto almeno 40 anni
  • Aver giocato agli high stakes
  • Resistere alla "prova del tempo che passa"
  • Per i no-player: aver contribuito in maniera indelebile alla crescita e diffusione del poker

Una serie di peculiarità che il nostro Max ha dimostrato di possedere nei suoi tanti anni di poker giocato. Ricordiamo che quest'anno il campione del poker italiano ha vinto ben due braccialetti alle WSOP negli eventi del Razz da 1.500 dollari di buy-in e nello Stud Hi/Lo da 10.000 dollari.

Saranno due i prescelti da una Giuria che sarà composta da 23 leggende viventi del poker e da 16 giornalisti.

La nomina sarà ufficializzata nel corso del “Gran Galà” in programma il prossimo mese di novembre quando si svolgerà il tavolo finale del Main Event WSOP 2015.

Ricordiamo che lo scorso anno i due nominati furono il tournament director Jack McClelland e il mitico Daniel Negreanu.

Non ci rimane che tifare per il nostro grande Max.