Max Pescatori vince l'evento #9 Razz delle WSOP

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

max pescatoriUn Max Pescatori stellare trionfa alle WSOP 2015 e si aggiudica il suo terzo braccialetto. Dopo i trionfi alle World Series Of Poker del 2006 nel 2.500$ No-Limit Hold’em (682.389$) e del 2008 nel 2.500$ Pot Limit Hold’em/Omaha (246.509$), il Pirata riesce a tornare sul gradino più alto del podio in un evento nelle sale del Rio.

Specialista nelle varianti, il Pirata nazionale aveva più volte sfiorato il colpo grosso negli ultimi anni, come ad esempio il 4° posto nel Championship di Seven Card Stud nel 2009.

Max conquista così l’ottavo braccialetto italiano nella storia delle World Series: i suoi tre a cui fanno compagnia quelli di Dario Minieri, Dario Alioto, Ruggero Palumbo, Farina e Davide Suriano.

Max Pescatori si è imposto nell’evento #9, un torneo di Razz da 1.500$ di buy-in per un primo premio di 155.947 dollari.

Il final day incominciava con 19 left su 462 iscritti, tra cui alcuni noti specialisti in varianti, come un certo Eli Elezra. Max ripartiva con uno stack di 197.000 chips, quando l’average era pari a 180.000 gettoni.

Pescatori saliva in cattedra quando, a 15 left, vince un monstre pot eliminando Orjan Skommo e infliggendo un duro colpo a Eli Elezra.

Max si porta così spedito al tavolo finale dopo una bella mano contro Cyndy Violette, professionista americana che decide di foldare in 6th street sulla bet del Pirata. Lo stesso azzurro si rende artefice della eliminazione della pro, poco dopo, in 9° posizione.

Al final table Max può pertanto contare su un ottimo stack, che aumenta ancora di più grazie a Robin Lee che perde allo showdown ed è costretta ad alzarsi in 7° posizione.

Il giovane Chris George è un altro dei protagonisti del final day e del tavolo finale, già chipleader al termine del Day 2, ma costretto anche lui a foldare in una mano in cui Max punta su tutte le streets, e sulla settima, deve abbandonare. Pescatori sale a oltre 700mila chips contro circa il milione del player americano.

In 5° posizione Ryan Miller elimina Eli Elezra ma la fase più avvincente è quella che vede i continui “scontri” tra Max e Chris George. Dopo il terzo, l'azzurro si porta a oltre 2 milioni di chips rispetto ai 700.000 gettoni del giovane player USA.

Per Max a questo punto diventa tutto facile: prima elimina Matthew Smith in 4° posizione, poi si rende artefice dell'uscita di Chris George, per giungere all’heads-up finale a quota 2.675.000 chips contro il milione circa di Ryan Miller.

Il giocatore americano, dopo una fase iniziale in cui riesce a recuperare qualcosa, si deve arrendere allo strapotere del Pirata, scendendo a 300.000 gettoni contro oltre 3.000.000 dell'italiano quando ormai non c'è più storia: Max vince il suo terzo braccialetto WSOP!

Ecco il payout del tavolo finale:

  1. Max Pescatori $155,947
  2. Ryan Miller $96,349
  3. Chris George $61,247
  4. Matthew Smith $44,164
  5. Eli Elezra $32,345
  6. Randy Kaas $24,049
  7. Robin Lee $18,149
  8. Matthew Mendez $13,902
  9. Cyndy Violette $10,802

Photo credit: Wikipedia.