Phil Hellmuth immenso: vince il WSOPE Main Event e conquista il 13° braccialetto!

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

poker soldi wsopUn Phil Hellmuth immenso vince il WSOPE Main Event e conquista il 13° braccialetto in carriera.

Per Poker Brat un altro final table WSOP, addirittura il numero 46°: i numeri che snoccioliamo sono davvero inpressionanti, che senza dubbio vanno a zittire tutti i suoi detrattori, che da sempre lo accusano di aver vinto la maggior parte dei braccialetti in tempi passati, quando il poker non era ancora così diffuso come oggi.

Ma dopo il 12° braccialetto conquistato la scorsa estate, ecco arrivare un altro braccialetto, ottenuto per di più nel Main Event delle WSOPE, in un tavolo finale dove sedevano anche altri straordinari campioni come Joseph Cheong e Jason Mercier.

In realtà quest'ultimo, molto short, è però il primo ad uscire, eliminato dell'ucraino Baranov: AK contro AQ e lo statunitense esce in ottava posizione.

Più tardi tocca a due dei tre francesi presenti uscire: il primo, Stephen Girault, eliminato proprio da Phil Hellmuth (AJ contro 55), il secondo, Paul Tedeschi, player out in sesta posizione ad opera di Cheong (QQ contro AJ).

Spetta sempre a Cheong eliminare il forte e scomodo Christopher Brammer in quinta piazza, prima di scontrarsi e avere la peggio contro l'irresistibile ucraino Baranov, che prima gli dimezza lo stack e poi decreta l'eliminazione del bravo player di origini coreane.

A questo punto è Stephane Albertini il più corto tra i tre players rimasti, ma non può nulla oggi contro Phil Hellmuth, in una mano sfortunata per il francese: JJ contro 77 in allin preflop e un 7 al river che premia il campione statunitense.

Nell'heads up per il titolo “The Poker Brat” parte nettamente sopra:

  1. Phil Hellmuth 9.575.000
  2. Sergii Baranov 3.025.000

Dopo nemmeno un'ora ecco arrivare la mano decisiva: limp di Baranov, Hellmuth rilancia a 300mila, l'ucraino decide di pushare per 2,5 milioni di chips totali e Phil annuncia il call.

Hellmuth A 10

Baranov  A 4

Hellmuth non vuole guardare il board e si volta verso la curva composta dai suoi fans, ed ecco le cinque carte che lo consegnano definitivamente alla storia: J 9 5 A 3.

Phil Hellmuth vince il WSOPE Main Event 2012 ed il suo 13° braccialetto: onore ad un grandissimo campione, davvero monumentale: mai nessuno come “il monello del poker”.

Ecco di seguito il payout di questo storico final table:

  1. Phil Hellmuth 1,022,376 euro
  2. Sergii Baranov 632,593 euro
  3. Stephane Albertini 423,360 euro
  4. Joseph Cheong 292,320 euro
  5. Christopher Brammer 207,648 euro
  6. Paul Tedeschi 149,184 euro
  7. Stephane Girault 108,864 euro
  8. Jason Mercier 84,672 euro