242 ITM e 52.000$ vinti a Novembre da Ben Farrell su PokerStars

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

dollari 100

L’inglese Ben Farrell, conosciuto con il nickname “Fabaz” sulla piattaforma di PokerStars.com, ha mandato in archivio un mese di novembre straordinario nei tornei di poker online. Per lui 7 vittorie, 23 tavoli finali e ben 242 in the money, per un bottino totale di circa 52.000 dollari.

Si tratta di un risultato strabiliante se viene rapportato all'average buy-in del grinder britannico: soltanto 15.57 dollari.

La fantastica cavalcata per Ben ha avuto inizio il primo giorno di novembre, quando riesce a vincere il The Hot da 44 dollari per una prima moneta di 9.974 dollari.

A distanza di tre giorni termina al 6° posto nel The Big da 22 dollari per 1.880 dollari di ricompensa, a cui segue un'altra vittoria il 16 novembre, sempre nel The Big da 22 dollari, per un primo premio da 8.148 dollari.

A partire dal 17 novembre Ben mette il turbo, ovvero da quando vince il torneo 6max turbo da 8.80 dollari di buy-in per 1.533 dollari di premio.

Il 20 novembre mette il suo sigillo anche sul Daily Double da 55 dollari per una prima moneta da 12.750 dollari, e il 22 novembre vince il Sunday Storm per altri 17.286 dollari.

Il 21 novembre trionfa all'evento The Hot da 82 dollari di buy-in per 9.618 dollari di premio, e anche nel torneo Hyper Turbo 6max da 27 dollari per ulteriori 2.125 dollari.

Fino al 30 novembre, Ben conquista numerosi altri tavoli finali, per un consuntivo del mese davvero straordinario: 7 vittorie, 23 final table e 242 ITM.

Ben Farrel riesce a incassare in questo modo 52.000 dollari a novembre, superando la quota di un milione di dollari lordi vinti nei tornei di poker online.

Farrell non si considera però un professionista. In una recente intervista ha dichiarato: “Una volta lavoravo full time come tecnico informatico. Poi ho chiesto e ottenuto di passare al part time quando ho iniziato a guadagnare con il poker. Alla fine ho deciso di prendermi un anno per dare una chance alla mia carriera di poker pro. Ora non ci sono posizioni aperte nella compagnia presso cui lavoravo prima. Comunque va bene lo stesso, cercherò qualche lavoro da freelance che mi permetta di essere più flessibile”.

È chiara dunque la sua intenzione di non dedicarsi soltanto al poker, nonostante aver raggiunto risultati davvero straordinari. Rimanere con i piedi ben saldi per terra è la prima regola per avere successo nel poker e sembra che Ben lo abbia capito fin da subito. Bravo.

Photo credit: FreeImages/Aap Deluxe