High Stakes, profondo rosso per Phil Ivey anche a Giugno

Scritto da Alessandro Aggiornato il .

Phil IveyUn mese di giugno davvero pessimo per Phil Ivey, un altro milione di dollari perso nel cash game High Stakes online, per un passivo annuale di ben 2.1 milioni di dollari.

Altrettanto non si può dire per il grinder belga "OtB_RedBaron", regular del cash game high stakes e avversario del dieci volte campione del mondo ai tavoli nei giorni scorsi, uscito dallo scontro nettamente vincitore.

I due si sono ritrovati ai limiti 200$/400$ di No-Limit Hold’em e insieme a loro, seduto al tavolo, anche il team pro di Pokerstars Alexander “Kanu7″ Millar. Alla fine è stato proprio “OtB_RedBaron” ad avere la meglio su entrambi.

Proprio nel corso della sessione "incriminata" è stato assegnato il più grosso piatto del mese (il secondo dell’anno), e a vincerlo è stato proprio Phil Ivey. Una mano tutta da raccontare.

Phil Ivey rilancia a 900 dollari, con Kanu7 che opta per il fold dal piccolo buio e un OtB_RedBaron effettuare una 3-bet a 3.640 dollari dal grande buio. Ivey decide per il “call”.

Il flop è il seguente: Q 8 6. A questo punto ecco giungere una bet per OtB_RedBaron per 2.317 dollari, a cui segue il call del campione di Riverside.

Sul turn scende un 5 e arriva una nuova puntata del belga di 10.293 dollari e un nuovo call per il pluricampione WSOP.

Al river appare un 10 e OtB_RedBaron punta 27.791 dollari. Phil Ivey ritiene il push di 131.695 dollari la scelta migliore, a cui segue il call del belga.

OtB_RedBaron gira Q-Q per il top set centrato al flop mentre Phil “RaiseOnce” Ivey mostra 9 7 per una scala chiusa al turn, portando in cassa un pot da quasi 300mila dollari.

Il “monster pot” incamerato non è comunque sufficiente al Tiger Wood del poker di uscire in positivo dalla sessione, in quanto in due successive mani OtB_RedBaron si rifà largamente di quanto perduto precedentemente, incassando la bellezza di 400mila dollari.

Phil inoltre, nel prosieguo della sessione, perde anche numerosi altri piatti importanti contro i due regular seduti al tavolo con lui. Di certo la scelta di giocare con due specialisti del NL Hold'em ai tavoli high stakes di PokerStars non è stata la migliore per Phil Ivey, soprattutto in un periodo in cui sembra aver perso, almeno online, lo smalto dei giorni migliori.

Photo credit: Flickr.