PokerStars: al via lo sciopero dei giocatori online

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

stop

Dopo i radicali cambiamenti al VIP System da parte di PokerStars dal 1° gennaio 2016, è stato annunciato uno sciopero del poker online da oggi 1 dicembre al 3 dicembre 2015.

Sul forum americano di TwoPlusTwo è infatti apparso un thread che si ricollegava a quello del russo Gipsyteam, in cui si annunciava uno sciopero dal poker online per protestare contro i cambiamenti al sistema VIP adottati da PokerStars. In poche ore la protesta ha raggiunto migliaia di aderenti, anche a seguito della grande popolarità del thread aperto su TwoPlusTwo e grazie anche all'appoggio del celebre pro Dani "Ansky" Stern.

Dani Stern nel thread su TwoPlusTwo ha scritto: "Stiamo organizzando uno sciopero di boicottaggio su PokerStars, dall'1 al 3 dicembre, a partire dalle 12.01. Chiediamo a chiunque abbia a cuore il gioco del poker, professionista o amatoriale che sia, di dimostrare il proprio supporto. Lo chiediamo in particolare ai giocatori che producono alti volumi su Stars. Per favore, non giocate neppure una mano su PokerStars per quelle 72 ore".

Uno stop dal poker online con cui si chiede di non giocare per tre giorni su PokerStars ed inoltre di effettuare un prelievo dal proprio conto di una qualsiasi somma.

Dani Stern ha trovato l'appoggio di diversi regular e professionisti del mondo del poker, tra cui segnaliamo Phil "MrSweets28" Galfond, Ola "Odd_Oddsen" Amundsgaard, Jack "jackziyang" Salter, Doug "WCGRider" Polk, Ben "Ben86" Tollerene, Dan "Danny98765" Smith, Mike "tîmex" McDonald, JC "PrtyPsux" Alvarado, Justin "ZeeJustin" Bonomo, Peter "Apathy123" Jetten,  Sebastian "taktloss47" Ruthenberg, Emil "Maroonlime" Patel, Sam "Str8$$$Homey" Greenwood, Steve "Mr. Tim Caum" O’Dwyer, Timothy "tim0thee" Adams, Nick "nabourisk" Abou Risk ed Elio "smokrockflock" Fox.

Attualmente si parla di oltre 2.500 partecipanti allo sciopero ma è impossibile valutare se stia effettivamente funzionando. Si nota meno traffico a livelli più alti anche se quasi tutti i tornei low stakes hanno superato il montepremi garantito e gli Spin&Go continuano a partire senza problemi.

PokerStars avrebbe una media settimanale di oltre 14mila giocatori nel cash game, secondo gli ultimi dati riportati di PokerScout. Vedremo se lo sciopero del poker online riuscirà a modificare quanto deciso dalla room nelle scorse settimane: “tentar non nuoce” ma in pochi sono pronti a scommetterci.

Photo credit: Freeimages/ Marius Muresan