PokerStars.com acquista Full Tilt Poker: ecco tutti i dettagli per il rimborso dei giocatori

Scritto da Alessandro Aggiornato il .

pokerstars full tilt

La notizia circolava da giorni, ma adesso è ufficiale: PokerStars.com acquista Full Tilt Poker.

Ci siamo, è stata finalmente messa la parola fine ad un'odissea durata svariati mesi: tramite un comunicato, la room dalla picca rossa ha annunciato di aver raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

La definizione di tutti i dettagli sarà portata a termine nel giro di una settimana, e successivamente PokerStars entro il termine di 90 giorni, rimborserà tutti i clienti di Full Tilt Poker, che da oltre un anno si ritrovano con i fondi bloccati.

Andiamo a scoprire insieme i principali dettagli di questo accordo storico per il poker online.

  • PokerStars verserà al governo americano 547 milioni di dollari, che saranno pagabili in tre anni, e i giocatori di Full Tilt Poker residenti negli USA, dovranno presentare un'istanza al Dipartimento di Giustizia per richiedere il rimborso.
  • PokerStars provvederà a versare in un conto speciale, 184 milioni di dollari che serviranno per rimborsare i giocatori non statunitensi, pagamento che sarà effettuato entro 90 giorni.
  • PokerStars ha reso noto che vuole rilanciare il brand di Full Tilt Poker in tutto il mondo, e la red room sarà affidata e amministrata da un nuovo management.

Questo i punti salienti dell'accordo.

Prestiamo ora particolare attenzione al rimborso dei giocatori europei, che è quello che ci riguarda più da vicino.

I referenti della room hanno già fatto sapere che presto si metteranno in contatto con gli enti regolatori di Italia, Francia, Spagna, Danimarca, Estonia e Belgio per stabilire le modalità di rimborso.

Quindi a breve partiranno le trattative tra i nuovi manager di Full Tilt Poker e AAMS per decretare le procedure di rimborso dei fondi ai giocatori italiani.

In base alle prime indiscrezioni, sembra che nei paesi dove PokerStars è in possesso di una licenza, come in Italia appunto, si sta sondando la possibilità di depositare i fondi direttamente sugli account dei giocatori di PokerStars, ma ancora non è stata data alcuna conferma in merito.

I prossimi giorni saranno cruciali per capire quali soluzione saranno adottate per procedere al rimborso dei players italiani.