Sviluppato il nuovo poker bot "Tartarian7": riuscirà a battere i giocatori?

Scritto da Alessandro Il Aggiornato il .

tartarian7Poche settimane fa è stato portato a termine lo sviluppo di un nuovo poker bot, presentato dal professor Tuomas Sandholm, insigne docente del Dipartimento di Scienze Informatiche dell’Università di Pittsburgh, in Pennsylvania.

Sandholm ha annunciato di aver finito lo sviluppo del poker bot Tartarian7 nel corso delle ultime settimane, ed ha definito la sua creatura tecnologica assolutamente micidiale per vincere a poker, capace di misurarsi e tenere testa ai migliori giocatori di heads-up No Limit Hold’em del mondo.

Occorre subito togliere ogni dubbio e sottolineare che Tartarian7 è vietato e non sarà adoperato, poiché ci riguarda da vicino, sulle poker room italiane AAMS, ma è stato testato esclusivamente all’estero grazie all'utilizzo di un apposito software.

Sandholm ha rilasciato una intervista a Cardplayer.com, ed ha evidenziato che Tartarian7 potrà adottare due differenti modalità di gioco, il “total bankroll”, ideale per giocare contro i giocatori più scarsi, e la versione “instant runoff”, specifico per i players più forti.

Ecco quindi che anche i poker bot sono pronti a sfidare i veri giocatori ed a dimostrare di essere superiori. Ci riusciranno?