Aggredire i limpers nel cash game

Scritto da Federico Aggiornato il .

limpers nel cash gameLimpare è un male che affligge più o meno tutti i popoli del mondo, ma in Italia sembra aver attecchito più che in ogni altro luogo.
Una situazione comune, sia nel cash quanto nei tornei è quella di trovarsi in piatti con 2 o + limpers dentro. Una volta che un player limpa, che un secondo player limpa, si da il via ad una spirale “limpica” fastidiosissima perché chi agisce dalle ultime posizioni avrà quasi sempre le odds per limpare/completare a sua volta.
Aggredire la passività di questi giocatori è un ottimo sistema per vincere tanti piatti col minimo sforzo.

Immaginiamo di trovarci in un tavolo cash game ed essere full stack. Siamo sul bottone e spilliamo Qd Jc.
Da MP, fishy, un giocatore passivo con alta percentuale di limp pre-flop decide di limpare per l’ennesima volta. Villain da CO, giocatore apparentemente sensato si appoggia a sua volta. Le informazioni che abbiamo  di lui sul nostro hud ci dicono che ha uno stile abbastanza solido, molto passivo al flop con % di fold alla c-bet del 79%.
Forti delle nostre informazioni proviamo un raise, una size compresa fra x3 e x4.

Vediamo cosa può succedere:
  • entrambi foldano. Aggredire i due limpers passivi ha avuto successo e con una mano che in alternativa avremmo foldato abbiamo guadagnato un buon piatto.
  • Fishy 3-betta. Dobbiamo fare molta attenzione, una simile azione fatta da un limper passivo è spesso sinonimo di mostro giocato in slow-play pre-flop. Rinunciamo, sarà per la prossima volta.
  • Fishy folda e villain flatta. Indipendentemente dal flop che uscirà dovremmo andare in c-bet. Nel caso in cui dovessimo incontrare ulteriore resistenza sarebbe forse il caso di give-uppare la nostra mano.
  • Entrambi flattano. Anche in questo caso niente paura: siamo contro due giocatori passivi al flop, raramente se non hitteranno un buon punto decideranno di vedere la nostra c-bet. Qualora questo dovesse accadere allora sarà il caso di rivalutare il nostro plan al turn.
  • uno dei giocatori di buio 3-betta. È action che denota grande forza, meglio desistere e cercarci uno spot migliore. Tuttavia in alcuni casi, se al tavolo sono presenti anche altri regulars con cui si creano history, potremmo pensare di fare call per immagine, senza però innamorarci delle nostre carte qualora al flop dovessimo legare qualcosa.

Quali sono i vantaggi di un gioco aggressivo nei confronti dei limpers?

Oltre all’EV che ricaveremo sfruttando la loro passività, stiamo anche mixando le nostre mani. Se rilanciassimo solo con monster il nostro gioco diventerebbe alla lunga prevedibile, mentre in questa maniera, quando davvero aggrediremo con la monster, i nostri avversari al tavolo non ne avranno la certezza.

Naturalmente non possiamo aggredire i limpers in tutte le occasioni. Quando a limpare sono veramente in tanti e noi abbiamo una mano come i connectors suited o una pocket pair bassa, forse dovremmo provare a “seguire la massa”: se aggrediamo con un numero di limpers = o >3 le possibilità di vincere il piatto pre-flop si riducono notevolmente perchè qualche limpers più ostinato ci sarà sempre e inoltre, entrando in un multiway pot per setmining stiamo ricevendo parecchie implied odds, tale da rendere un limp profittevole nel lungo periodo.

In generale, affinché il nostro raise sui limpers sia profittevole è importante:

  1. Avere fold equity.
  2. Trovarci in LP.
  3. Avere a che fare con avversari passivi.
  4. Non innamorarsi delle proprie carte.
  5. Avere il rispetto degli altri giocatori al tavolo. Se tutte le volte che qualcuno limpa noi lo aggrediamo, alla lunga non risulteremo più credibili.