Tornei multi-tavolo: quali giocare (parte 1)

Scritto da Federico Aggiornato il .

tornei multi tavoloPer essere vincenti nei tornei Multi tavolo sono necessari tanto studio e un mindset a prova di bomba. Questo più o meno lo sappiamo tutti e vale per ogni specialità.
Tuttavia, come abbiamo visto per il cash game, anche nei MTT è possibile (e necessario a volte) effettuare una sana table selection così da prendere parte ai tornei migliori.

Nel cash game, se la nostra scelta ricade su un tavolo e non su un altro è al 100% in funzione degli avversari che vi sono seduti: siccome il nostro obiettivo è far soldi e non quello di dimostrare di essere gli dei del poker, preferiamo giocare contro avversari deboli e non contro quelli più forti.

Nei tornei multi-table è il sistema random del software a collocarci nei vari tavoli casualmente, quindi, sfortunatamente, non possiamo decidere contro chi giocare. Possiamo però decidere quali tornei giocare, quali cioè sono più EV per vari motivi.

I motivi per i quali un torneo può considerarsi per noi +EV sono principalmente i seguenti:
  • il field generale del torneo è basso;
  • il torneo ha un montepremi garantito alto;
  • la room non arriverà a cappare il garantito, dandoci quindi della dead-money;
  • la struttura è giocabile e a noi congeniale.

Un field scarso è ciò che cerchiamo per far valere la nostra edge. Questo è molto importante se di nome non facciamo Phil Ivey e siamo alle prime armi. Il giocatore medio di MTT non ha alle spalle studio e disciplina, normalmente si tratta di un utente occasionale che nella home della poker room legge “100k garantiti” e decide di provare il colpo di fortuna. Poi ci sono i regular che grindano multi tavolo da mattina a sera, aprono tutto quello che parte e sanno il fatto loro. Noi vogliamo evitare i tornei pieni di regular e cercare quelli con tanti fish.
La situazione è però paradossale: se un torneo è pieno di fish, presto arrivano anche i regular. Trovare acque senza squali non è cosa semplice, tuttavia esistono i celeberrimi donkaments, ossia quei tornei particolarmente amati dai fish, che attirati da un alto garantito si iscrivono in massa e che, indipendentemente dalla presenza dei regular hanno un livello medio bassissimo, cioè come piace a noi.

I pescatori però sanno anche gli orari e i giorni in cui è preferibile gettare l’esca: nel mondo del tornei di poker online, la maggior parte dei fish si concentra nei festivi e i lunedì. Come orari, sono consigliabili quelli serali e il primo pomeriggio.

In generale però, qualsiasi orario o giorno sono buoni se il torneo merita di essere giocato. Il field dei tornei multi-tavolo in Italia, lo abbiamo già detto, non è mai competitivo come può essere il field dei tornei multi tavolo in USA (e se vogliamo, negli ultimi anni, anche quello dei sit in Italia). Questo vuol dire che più o meno in tutti i tornei troveremo avversari su cui far valere la nostra edge, tutto sta nel capire però quali tornei sono preferibili rispetto ad altri.

Continua nella seconda parte.