Regole del poker italiano a 5 carte (5 card draw, all'italiana o classico)

Scritto da First Blood Il Aggiornato il .

regole poker italianoIl poker all'italiana, conosciuto anche come poker tradizionale, francese, classico, a 5 carte o 5 Card Draw, viene giocato soprattutto nella specialità cash ed era la variante più famosa e giocata in Italia prima del boom del Texas Hold'em.

 

 

Il mazzo di carte

Il 5 Card Draw viene giocato in diverse varianti. Negli Stati Uniti per giocare si usa il mazzo da 52 carte mentre in Europa nella variante definita all'italiana o francese, il numero di carte viene stabilito sottraendo al numero 11 il numero di giocatori.
Per esempio se i giocatori sono 6 la formula da usare è:
11 - 6 = 5.
Ciò significherà che devi togliere tutte le carte fino al 5 escluso. Quindi giocherai con le carte dal 5 all'asso.

Quindi secondo la formula ad esempio:

  • 4 giocatori: 32 carte (dal 7 all'asso);
  • 5 giocatori: 36 carte (dal 6 all'asso);
  • 6 giocatori: 40 carte (dal 5 all'asso);
  • 8 giocatori: 48 carte (dal 3 all'asso).

Se si gioca in 10 giocatori si utilizzano tutte e 52 le carte e un giocatore a turno non gioca e fa il mazziere.

 

Inizio del gioco

Dopo aver composto il tavolo, nella variante più comune prima della distribuzione delle carte ogni giocatore deve versare obbligatoriamente una puntata detta ante che andrà a comporre il piatto.
In un'altra variante meno usata è solo il mazziere a piazzare questa puntata.

Poi si procederà con la distribuzione delle carte dandone 5 (una alla volta) coperte ad ogni giocatore iniziando da quello alla sinistra del mazziere e procedendo in senso orario.

 

Le aperture

Per potere aprire, un giocatore deve avere una coppia vestita (coppia di J, Q, K e A) o un punto superiore. Si può aprire anche con 4/5 di scala colore bilaterale, cioè quattro carte dello stesso seme in scala che può essere completata in due diverse direzioni. Se nessuno tra i giocatori può aprire si passa la mano lasciando il piatto così com'è e aggiungendovi le chips della mano successiva.
In questa seconda mano l'apertura minima dovrà essere una coppia di Donne. Se nessuno apre ancora, i giri successivi richiederanno minimo una coppia di Re come apertura.

Se una volta finita la mano, si dovesse scoprire che chi ha aperto non aveva la mano minima per aprire e ha vinto il piatto, dovrà restituire le puntate ai giocatori. Se invece il piatto sarà stato vinto da un altro giocatore, questo potrà mantenere la vincita ma l'apertore dovrà rifondere il piatto.

Una volta che un giocatore ha aperto le puntate facendo una puntata che può partire da un minimo pattuito dai giocatori fino ad un massimo che di solito è del piatto (pot limit) ma che può anche essere di tutte le chips che ha davanti (no limit), gli altri giocatori possono decidere se:

  • passare: cioè abbandonare la mano;
  • vedere: adeguandosi alla puntata del giocatore che ha aperto;
  • rilanciare: mettendo nel piatto una puntata più grande di quella fatta da chi ha aperto. In questo caso se qualcuno si era già adeguato prima alla puntata iniziale dell'apertore, se vorrà continuare dovrà ora pareggiare la puntata di chi ha rilanciato mettendo la differenza o controrilanciando a sua volta altrimenti potrà comunque passare.

 

Cambio delle carte

Dopo il primo giro di puntate il mazziere cambierà le carte ai giocatori rimasti in gioco a partire dal giocatore alla sua sinistra.

Si possono cambiare da 0, cioè servito, a 5 carte anche se spesso il massimo di carte che si possono cambiare è fissato a 4 su 5. Se si gioca in più di 5 giocatori potrebbero non rimanere più carte nel mazzo e allora si dovranno mischiare le carte scartate dagli altri.

Dopo il cambio delle carte il giocatore che ha fatto l'apertura può parlare per primo e può decidere di:

  • puntare: fino alla somma contenuta nel piatto. Gli altri giocatori potranno vedere, rilanciare o passare;
  • parola: se tutti gli altri giocatori fanno lo stesso, si riparte con una nuova mano lasciando i soldi nel piatto;
  • cip: se tutti i giocatori fanno lo stesso, si mostrano le carte e il giocatore col punto più alto vince il piatto.

Photo credit: banspy.