Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

Nei guai col fisco 24.000 giocatori della Polonia

Polonia

Il Ministero delle Finanze di Varsavia ha recentemente pubblicato un avviso molto importante che riguarda tutti gli scommettitori online. Verranno presi seri provvedimenti verso tutti coloro che giocano online su siti internet ".com". Per adesso sono 24.000 i giocatori sotto accusa, sui quali è stata aperta un'inchiesta penale.

24.000 persone polacche sono sotto accusa e costantemente tenute sott'occhio dalla polizia locale per aver giocato (e farlo tutt'ora) a poker all'interno di piattaforme non autorizzate.

Si tratta di una novità. Si perché fino a poco tempo fa in Polonia venivano perseguiti dalla legge solo i "pezzi grossi", vale a dire i marketing manager, i promoter e gli agenti che si occupavano appunto di questi siti web non autorizzati. Le cose sono decisamente cambiate. Mai prima erano stati presi di mira i giocatori stessi.
Per il momento di questi 24.000 giocatori identificati solo 1.100 sono realmente sotto accusa e su di loro sono state aperte indagini vere e proprie. Si tratta del gruppo di giocatori che negli ultimi anni ha avuto vincite online davvero sostanziose.

In Polonia solo il 9% delle gaming company sono legali. Moltissimi giocatori online guadagnano cifre molto consistenti (consideriamo che i polacchi spendono per il gioco online quasi 1,5 miliardi di dollari) ma non le dichiarano al fisco.

È da considerare inoltre che in Polonia, paese nel quale il gioco online è stato approvato solo tre anni fa (nel 2011), le tasse sono davvero salatissime. Considerate appunto che la tassazione prevede un'aliquota del 12% su tutto il fatturato. Questo chiaramente non ha incentivato le società di gaming a mettersi in regola e la conseguenza naturale è che moltissimi giocatori, per soddisfare le loro "esigenze" hanno guardato verso orizzonti migliori.

Attualmente in Polonia dobbiamo tener di conto che solo quattro società possiedono regolare licenza. Parliamo di Milenium, Intralot Totolotek, Fortuna e STS.

È vero che negli ultimi anni molti italiani hanno preso la (forse saggia) decisione di trasferirsi in paesi esteri come la Polonia, con la speranza di scampare a questa crisi, tuttavia bisogna ammettere che le cose, viste da lontano, non sono sempre come sembrano. Si può capire da questo avvenimento che ogni paese ha le proprie spine nel fianco e che le tassazioni esagerate si trovano ovunque.

Vi terremo aggiornati sullo sviluppo di questa storia non appena trapeleranno nuove informazioni.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.