Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

“Operazione Gambling”, skin People's Poker sotto sequestro

lucchetto

Un vero e proprio "sisma" ha colpito il mondo del gambling italiano. Coinvolto uno dei più famosi network di poker online in Italia, People’s - Microgame. Sono state state infatti sequestrate diverse skin del circuito, con numerosi giocatori che non riescono più a loggarsi nei rispettivi conti gioco. Su altri siti del network si continua invece normalmente a giocare.

Tutto ha avuto origine a seguito di una indagine della Procura di Reggio Calabria, con l'obiettivo di smascherare alcune cosche della ‘Ndrangheta” attive sul gioco online, sia autorizzato che illegale.

I procuratori hanno preso di mira alcune skin del circuito di People’s Poker, di Microgame e i concessionari del network “Agile”.

Eseguite in tutto 41 ordinanze di custodia cautelare e messe sotto sequestro 56 imprese, 1.500 esercizi commerciali e 82 siti nazionali e internazionali. Il tutto per un valore complessivo di ben 2 miliardi di euro.

Riciclaggio di denaro e raccolta illegale di scommesse non autorizzate sono le accuse formulate dagli inquirenti.

Secondo quanto comunicato dalla procura di Reggio Calabria, al centro dell’inchiesta si trovano alcune delle società operanti su Malta che raccoglievano il gioco in Italia, tramite una rete di Centri Trasmissione Dati (CTD). In questo modo non si registravano i nomi dei clienti, un sistema che per la magistratura reggina è stato ideato per aggirare il fisco italiano e riciclare denaro.

È stato disposto pertanto il sequestro cautelare di alcune skin del network People’s Poker.

Nelle scorse ore è intervenuto anche Massimiliano Casella, Amministratore Delegato di Microgame SpA. In merito all’inchiesta della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, ha tenuto a sottolineare che “nessuno dei soci, degli amministratori e dei dipendenti delle Società del gruppo Microgame risulta indagato o coinvolto nelle indagini”.

Il numero uno della società ha messo in risalto che, con i soggetti indagati dalla magistratura, Microgame ha intrattenuto solamente dei rapporti di natura commerciale.

Colpiti un concessionario e un numero ristretto di skin tra gli operatori di gioco legati al Network. Con riferimento a People’s, Casella ha dichiarato: "Per quanto riguarda i conti di gioco, tutti i giocatori di People’s possono stare tranquilli, anche per quei siti che sono momentaneamente bloccati".

Ne sapremo di più nei prossimi giorni.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.