Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

Il poker online è truccato o sicuro?

Il poker è sicuro?

Uno dei dubbi maggiori che affligge chi decide di iniziare a giocare a poker online è se i fondi depositati sono al sicuro o meno da frodi, attacchi di hacker, fallimenti della poker room e chi più ne ha più ne metta.

Poi in un secondo momento, quando ci si trova ai tavoli le perplessità si spostano tutte su quanto sia affidabile il software o sulla correttezza dei nostri avversari.
Giocare a poker online con il sospetto di essere vittime di un truffa è assolutamente controproducente.

 

Ma come avere la certezza che il poker non sia truccato?

Se giochiamo in Italia e lo facciamo in poker room autorizzate, la principale garanzia ce la da lo Stato stesso per mezzo del suo organo di competenza: l’AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato).

Quando ci iscriviamo in una poker room autorizzata ci viene chiesto di compilare un contratto e di spedirlo firmato insieme ai nostri documenti di riconoscimento. Tutta questa burocrazia è necessaria proprio ai fini della nostra sicurezza e ci preserva da truffe di qualsiasi tipo.
L’AAMS infatti, rilasciando la licenza ai creatori del sito si assume la responsabilità di sorvegliare sulla trasparenza della poker room e nel caso di frodi o manchevolezze provvede a bloccarne l’attività.

Giocare in una poker room approvata dall’AAMS dunque è fondamentale per avere la certezza che sia tutto in regola. Fra i siti di poker online sicuri con licenza AAMS ci sono: Pokerstars, Gioco Digitale, Snai e Eurobet. Più nello specifico, tutte le poker room che troverete su Dimensione Poker hanno la licenza AAMS.
È chiaro che depositare contanti e giocare in una poker room non autorizzata dallo Stato ci esponga a vari rischi, non solo riguardanti il bankroll ma anche legali. In particolare depositare contanti in una delle così chiamate retard room, senza appoggiarsi ad un agente fidato, è una specie di suicidio.

 

Quando gioco online però mi capitano cose assurde, mi scoppiano sempre gli assi e i miei avversari chiamano all in con carte marginali e vincono, come se lo sapessero. Sono vittima del software del sito di poker truccato?

No, sei  vittima della varianza. Giocando online si ha la sensazione che i colpi di sfortuna siano maggiori perché si giocano mediamente molte più mani rispetto ai tavoli live e inoltre gli scoppi dolorosi restano impressi nella mente più delle giocate standard.

In realtà, chi gioca tanto dal vivo, ma veramente tanto, saprà già che le bad beat a questo gioco sono una costante, a prescindere che a distribuire le carte sia un croupier in carne ed ossa o un software.
Se invece siete vittime di call inspiegabili da parte di un avversario e avete la sensazione che egli sappia in anticipo le carte che usciranno o che veda le vostre, toglietevi questo dubbio andando a sbirciare le sue stats su Sharkscope: quasi sempre i giocatori che effettuano call discutibili sono perdenti e questo dovrebbe bastarvi a capire che egli non dispone di un super account. Semplicemente, una volta ogni tanto deve andar bene anche a lui perché è la statistica che lo stabilisce.

Inoltre le poker room guadagnano molto bene soltanto esercitando legalmente quello che fanno e non hanno motivo di favorire un giocatore piuttosto che un altro, anzi il loro interesse primario è sorvegliare che tutto sia in regola.
Quando scoppiano scandali di questo tipo a rimetterci più di ogni altro è proprio chi gestisce la poker room.
In passato si sono verificati alcuni (pochi per la verità) episodi spiacevoli, ma in tutti i casi prima ancora degli utenti la parte lesa era la poker room stessa. Principalmente si è trattato di attacchi da parte di qualche hacker a singoli utenti o a gruppi di utenti che giocavano da una stessa postazione.

Se il vostro PC è al sicuro quindi non avete motivo di temere hacking di nessun tipo. Se invece avete qualche sospetto allora prima ancora di decidere se giocare o meno a poker online, dovreste sbrigarvi a disdire la connessione a internet e bloccare tutti i conti, perché se qualcuno riesce a vedere le vostre carte allora ha anche accesso ad ogni vostra password.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.