Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

Strategia per il cash game 6-max Micro-Stakes (parte 3)

strategia microstakesBenissimo, ora siamo seduti, rollati e siamo circondati da tanti fish ansiosi di regalarci la loro paghetta.

Venendo a considerazioni di natura più tecnica sono due i punti salienti da fissarci bene in mente:
1. non dobbiamo cercare la grande giocata. L’hero call, l’hero fold o il bluff ad arte contro i giocatori dei micro-stake non servono a niente. Ci viene richiesto semplicemente di svolgere con sufficienza il nostro compitino che è quello di fare meno errori possibili e trarre profitto da quelli degli altri.
2. Quando abbiamo il punto e non incontriamo resistenza dobbiamo farci pagare. Le calling station ai microstake fioccano e i loro range di call sono larghissimi, sia pre-flop che in tutte le altre street, dove possiamo estrarre valore su 3 strade anche con una top pair.
La tipologia di giocatore che incontreremo ai 6max microstake tende però a rilanciare quando trova un punto molto forte, dunque per non metterci nei guai, quando ciò avviene, è bene rivalutare la forza della nostra mano considerando l’ipotesi di un fold. Affronteremo però queste situazioni più avanti, negli articoli sul post-flop.

Basandoci su quanto detto nel punto due ricaviamo quindi che l’arma più efficace contro il field dei microstake 6max è la value-bet. Non dobbiamo ordire trame particolari, col punto dobbiamo mettere i soldi nel piatto e farci pagare.

Le Strade in cui estrarre maggior valore dai nostri punti sono due: flop e turn.

Sia al flop quanto al turn, quando abbiamo un buon punto dobbiamo farci pagare.
La size che suggeriamo è di 2/3 del pot. A seconda del giocatore che abbiamo davanti poi possiamo modificarla, ad esempio se ci troviamo in una mano contro un altro reg possiamo anche diminuire il valore delle nostre puntate, normalmente a meno che non ci siano in mezzo grossi punteggi si tende a mantenere il pot basso nei pot reg vs reg. Contro i fish o i random invece non bisogna essere timidi ed è profittevole puntare size ampie.

Un buon 80% dei giocatori presenti ai microstake ignora totalmente cosa siano le odds, quindi con un progetto di colore o scala o addirittura con un gutshot o una bottom pair non avremo problemi a farci pagare da loro un turn o un river a caro prezzo.
Ricordate: quando bettiamo un flop con qualche progetto noi non vogliamo che il nostro avversario vada via, ma vogliamo che paghi fuori odds la possibilità di vedere il turn e il river. E' in questo modo che costruiremo gran parte dei nostri guadagni.

Continua nella quarta parte.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.