Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

Come giocare la coppia di assi in un torneo MTT

pocket aces FunkifizeStatisticamente, circa ogni 220 mani riceveremo una coppia di assi pre-flop.
I pini, American Arlines, The nuts, chiamatela come volete, è la starting hands più forte che ci sia nel Texas Hold'em e ciò fa si che tutti i giocatori a questa vista vogliano massimizzare il più possibile il punto in loro possesso.

In realtà, la coppia di assi ha una potenza micidiale pre-flop ma perde progressivamente valore ad ogni carta che viene girata sul board.
In particolare, contro più avversari questa mano diventa quasi “scomoda” e quindi è fondamentale cercare di giocarsi il flop fra pochi intimi. In HU sarebbe l’ideale mentre se per caso dovessimo trovarci in tre è prudente chiudere il colpo prima possibile senza slowplayare.

Coppia di assi, paradossalmente, è forse la mano che più di ogni altra evidenzia i leak dei giocatori inesperti.

L’errore più comune che commette il principiante nel giocare i due assi è quello di limpare pre-flop. È  un errore la cui gravità passa dal gravissimo al moderatamente grave a seconda del momento, della posizione e del tavolo in cui maturiamo l’idea di procedere col nostro limp.
Limpare da early position con bui bassi è probabilmente l’opzione più sciagurata. Quando gli stack al tavolo si aggirano fra i 100, 200, 300BB, a seconda del torneo, investire 1 BB per giocare i suited connectors in posizione o una coppia di 3 per set mining in un family-pot diventa profittevole per i nostri avversari e quindi ci potremmo ritrovare contro altri 2,3,4 di loro che hanno fatto call con mani simili e ora hanno buone possibilità di superarci al flop.
Mani come 7s 8s hanno circa il 23% di vittoria contro AA.

Considerazione errata è anche quella di fare un limp da early position con l’idea di 3-bettare qualora un avversario decidesse di raisare. Agire in questa maniera equivale più o meno a scrivere in chat: ”guarda che ho 2 assi!”

Nelle fasi molto avanzate di un torneo il limp invece a volte viene preso in considerazione per intrappolare qualche giocatore aggressivo con uno stack corto che decide di pushare pre-flop.
Benché sia meno tragico del limp nelle fasi iniziali, resta pur sempre una mossa da evitare: innanzitutto dobbiamo avere immagine di calling station. Se siamo dei regular solidi e limpiamo da UTG la cosa desterà non pochi sospetti.
In secondo luogo, anche per via delle ante, rischiamo di dare l’opportunità allo SB o ad altre calling station di inserirsi nel piatto, ritrovandoci al flop con più avversari, cosa che come già detto non vogliamo che accada.
La regola è dunque chiara e semplice da seguire: mai limpare con gli assi.

 

Ma non ci sono eccezioni?

Diciamo che se evitate di limpare siete sicuri di star facendo bene e nessuno potrà dirvi nulla.

Tuttavia alcuni giocatori, a volte, a seconda dell’aggressività del proprio avversario, provano qualche limp fantasioso in HU limitandosi a completare dallo SB per snapcallare l’all in di villain maniac/aggressivo.
Queste restano comunque strategie più avanzate e personali che si discostano dalla linea standard che invece dovremmo attenerci a seguire se siamo giocatori alle prime armi.

 

Ma allora qual è il modo migliore per giocare gli assi?

In tutti i casi, il consiglio è quello di rilanciare preflop o tribettare in un piatto già rilanciato.

Nelle fasi avanzate di un torneo non dovremmo cambiare la nostra size standard. Se abbiamo rilanciato sempre 2,3x, ad esempio, anche con AA rilanceremo 2,3x.

Appoggiarsi semplicemente ad un raise da early position non è conveniente: 3-bettare resta l’opzione migliore.
Ricordiamoci che noi con AA abbiamo il miglior punteggio nel pre-flop. Al flop e nelle altre strade non sappiamo che carte usciranno, quindi dobbiamo iniziare a estrarre valore quando siamo certi di avere la mano più forte, anche perché qualora il piatto diventasse appetitoso e il nostro avversario dovesse centrare una top pair a quel punto sarebbe ancora più invogliato a mettere dentro tutte le sue chips.
Allo stesso modo se pre-flop dovesse avere mani come TT-JJ-QQ-KK potrebbe decidere di 4-bettare all in alla nostra 3-bet.

A un livello basso di bui invece se il torneo è un low stack o un mid stack, il mio consiglio è quello di rilanciare anche fino a 4BB. Forse non è esattamente una linea standard, ma nelle fasi iniziali di un MTT si aggirano tantissimi curiosoni che rilanciando size più contenute si sentono in dovere di venire a farci compagnia. Con una puntata più corposa invece non soltanto potremmo scoraggiarli, ma allo stesso modo state abbastanza certi che troveremo quasi sempre qualche cliente disposto a pagarci.

 

Ci sono casi in cui è opportuno foldare gli assi pre-flop?

Mai. L’unica eccezione è se stiamo giocando un satellite da 30 posti garantiti per un domenicale come il Sunday special, ci troviamo nelle prime 5 posizioni a 31/32 left e il chip-leader va all in. A quel punto possiamo pensare di foldare i nostri Assi perché siamo già praticamente certi del nostro successo senza bisogno di giocare un colpo che ci vedrà perdenti circa il 20% delle volte.

In linea generale la risposta però resta sempre: mai.

Concludo con un consiglio che vale per tutti, princpianti, esperti e in fondo anche per me stesso: non innamoriamoci dei pini!
Foldare gli assi al flop o al turn spesso è fastidioso, ma ci sono situazioni con board palesemente connessi e avversarsi che mostrano tanta forza, dove possiamo facilmente intuire di essere sotto: in quei casi è necessario trovare il coraggio di abbandonare i nostri assi con la promessa di rivederli, forse, fra altre 220 mani.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.