Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita.
logo adm 18

Tornei multi-tavolo: quali giocare (parte 3)

tornei multi tavoloNei due articoli precedenti ci siamo occupati di descrivere un torneo multi-tavolo ideale. Il torneo dei sogni, dunque, imperdibile, dovrebbe avere queste caratteristiche: giocabile, con un buon garantito, tanta dead money e pieno di fish.

Probabilmente un torneo simile, se c’è, è una rarità. Se vogliamo diventare vincenti nei MTT però non possiamo limitarci a giocare soltanto qualche torneo, ma dobbiamo farci il nostro palinsesto giornaliero, composto da più tornei, così da abbattere la spietate varianza dei MTT.

La prima regola a cui attenersi è quella di una ferrea gestione del bankroll. Il bankroll nei tornei multi-tavolo si considera sulla base dell’average buy-in che noi giochiamo giornalmente.

Ad esempio:

in una giornata giochiamo:

5 tornei da 10 euro, 3 tornei da 5 euro, 2 tornei da 20 euro, 1 torneo da 30 euro.
Questo potrebbe essere lo schedule giornaliero di un grinder di MTT di stake medio-bassi. Il suo average buy-in è di circa 12 euro.

Per grindare serenamente uno schedule di questo tipo è necessario un roll di circa 200 buy-in.

È di fondamentale importanza regolarsi in base alle fasce di MTT.
Un grinder di tornei medium stack dovrebbe giocare tutti i tornei compresi nella fascia che va dai 15 ai 30 buy-in. Gli shot ai 50 buy-in potrebbero rappresentare un azzardo.
Un grinder dei low stack dovrebbe considerare il suo tetto massimo di buy-in sui 15 euro.

Le eccezioni vanno considerate sulla base di quanto detto in questo e negli articoli precedenti: se in base ad alcune valutazioni nostre, dovessimo ritenere +EV un torneo con un buy-in che sfora il nostro tetto massimo di buy-in, potremmo comunque aggiungerlo al nostro schedule giornaliero.

Ad esempio, se il nostro tetto massimo è rappresentato da tornei da un buy-in massimo di 30 euro, ma sta per partire un torneo da 40 euro che ha un ottimo montepremi garantito e un field infimo, allora potremmo, occasionalmente aggiungerlo.
Non potremmo aggiungerlo qualora il nostro buy-in massimo fossero i 15 euro. In quel caso, le eccezioni andrebbero fatte per tornei dal buy-in di 20 euro o in casi eccezionali 25 euro.
Per quanto un torneo possa essere +EV, allontanarsi troppo dal nostro average buy-in ci farebbe giocare non al meglio delle nostre possibilità, fuori roll, e magari anche bolla scared.

Anche per quanto riguarda i satelliti, bisogna andare coi piedi di piombo. Personalmente, le volte in cui vinco l’ingresso a qualche torneo dal buy-in che normalmente non potrei permettermi, preferisco incassare la vincita, laddove possibile (ad esempio, i ticket di ongame non sono cashabili, dunque se vi iscrivete ad un satellite su ongame è per giocare il torneo maggiore). Qualche eccezione potrebbe essere fatta per il classico torneo “della vita”, con un alto montepremi garantito, pieno di gambler e che di tanto in tanto val la pena concedersi come “regalo” dopo aver vinto il satellite.

  • Ultimo aggiornamento il .
logo agenzia dogane monopoli

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Gioca responsabilmente.
Informazioni sulle probabilità di vincita e sui regolamenti di gioco sono disponibili sul portale www.adm.gov.it e sui siti dei concessionari.

DimensionePoker.com non è un operatore di gioco a distanza ma un sito di informazione dedicato ai giochi.
Tutte le poker room online citate su DimensionePoker.com hanno regolare licenza AAMS e sono concessionari autorizzati al gioco a distanza dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Copyright © 2019 DimensionePoker.com. Tutti i diritti riservati.